Processo

Early stage

In Tangible, il lavoro di noi UI inizia e si interseca con le fasi di kickoff di progetto, contribuendo alle analisi di Interaction Design, e perdura fino alle esplorazioni visive e ai continui allineamenti tecnici e strategici con il front-end e lo sviluppo. Dai primi allineamenti con il cliente e con il team – e a seconda della tipologia del progetto – siamo chiamati quindi a contribuire nel progetto in questi momenti:

  • Kickoff di progetto
    Quando invitati, ci impegniamo a indagare l’as is del progetto, i ruoli in campo, le persone e il materiale di riferimento, i tools e le tecnologie utilizzate.
  • UX e Insight ricerca
    Quando possibile, recepiamo tutte le informazioni derivanti dalla ricerche esistenti o in corso, prendendo consapevolezza delle esigenze e le criticità emergenti dalla mappatura degli utenti e dalla loro profilazione.
  • Brand Flow
    Ordiniamo le informazioni raccolte, valutando se intraprendere e investigare ulteriormente i valori del brand con il cliente.
Tangible Brand Flow
  • Co-design
    Accompagniamo il lavoro di Interaction Design nella fase di generazione delle idee, portando la propria capacità di visualizzazione e la propria conoscenza dei patterns di riferimento. Se previsto, affianchiamo il team UX nella costruzione di wireframe e prototipi.
  • Art direction e esplorazione del perimetro stilistico, visivo e illustrativo
    Divergendo su differenti soluzioni approcci visivi e stilistici, proiettiamo e condividiamo con il cliente e con il resto del team tramite la moodboard e la stile tile. Quando necessario, prevediamo inoltre momenti con i responsabili esterni dell’area marketing per identificare il materiale visivo (immagini, banner, illustrazioni) già esistente o da produrre o internamente in Tangible, con Paolo, per guidare o concordare insieme il look & feel del sistema iconografico e di motion design.
  • Framework tecnico e handoff
    Programmiamo un confronto tecnico con gli sviluppatori, interni o esterni, per definire da una parte le priorità, convenzioni, soluzioni visive e il perimetro tecnico, e dall’altra gli strumenti di consegna, di versioning (come Abstract), di comunicazione e di segnalazioni.

    In caso di progettazione per app mobile, è bene in questa fase cogliere l’occasione per aggiornarsi su eventuali progressi avvenuti nelle styleguide di riferimento, come ad esempio Material o Human Interface Guidelines.

    In caso di sviluppatori esterni, e di progetto in corso, è doveroso approfondire le ritualità già consolidate così da non rallentare le fasi di lavoro e avere chiaro il contesto. 

Setup e starter

In fase di convergenza, è fondamentale fin da subito impostare un workdesk pensato in termini di efficienza, chiarezza e scalabilità. Inoltre, è il momento in cui ogni scelta non è lasciata al caso ma si sviluppa successivamente alle analisi e alle riflessioni fatte in precedenza sugli utenti, sui valori e i principi visivi del brand e sulle varie metriche di fattibilità.

È doveroso quindi partire dai fondamentali, o meglio dai fundamentals o visual core:

Design System e documentazione

È importante nel corso dei lavori, articolare la progettazione visiva attraverso un approccio modulare, al fine di preservare manutenibilità, consistenza e scalabilità. È altresì doveroso, nei modi e nei tempi concessi dal progetto, compilare una documentazione esaustiva delle scelte di design, allo scopo di facilitare il passaggio e la condivisione di conoscenza ed evitare l’accumularsi di debito tecnico.

Evolution e intervento in un progetto esistente

Nei casi in cui sia richiesto o sia necessario un restyling o un refactoring del prodotto, abbiamo la facoltà di prenderci in carico di proporre e procedere con l’organizzazione di uno o più momenti di visual kickoff o design system workshop, per inaugurare o strutturare una pattern inventory aggiornata.

Inoltre, per intervenire sull’esistente, è necessario avere cura di studiare le styleguide a disposizione e, nella creazione di nuovi pattern, impegnarsi dove possibile a non creare elementi uguali, simili o ridondanti quando non necessario.

Scritto da edoardo 11/04/2019 - 12:40
Modificato da ila 04/10/2019 - 13:33